Ancora un attentato in Turchia

Ancora un attentato in Turchia

La CNN pubblica un interessante articolo di cronaca ma con ampi spunti di analisi sul recentissimo attacco che ha colpito la capitale turca Ankara provocando la morte di trentasette persone e il ferimento di oltre centoventi. La reazione del presidente della Repubblica Erdogan è stata immediata sia sul piano comunicativo che su quello militare poiché l'aviazione turca ha effettuato immediatamente dopo l'attentato una serie di operazione di bombardamento di postazioni del Partito Curdo dei Lavoratori (illegale in Turchia) PKK in territorio iracheno. Inoltre la polizia ha effettuato una serie di arresti tra i presunti organizzatori e fiancheggiatori dell'azione terroristica che sembrerebbe essere stata portata a termine da una giovane kamikaze. In due aree del sud del paese (Hakkari e Mardin) è stato dichiarato il coprifuoco. L'esperto analista della CNN per l'area mediorientale Rick Francona è tuttavia dell'avviso che risalire ai reali mandanti dell'azione potrebbe essere particolarmente arduo e che comunque questo attentato mette Erdogan nella condizione di irrigidire ulteriormente il suo atteggiamento nei confronti dei separatisti curdi: "Erdogan mostra già tendenze autoritarie e questo può spingerlo verso una guerra totale contro i curdi".

Leggi l'articolo

Autore: 
Redazione Osmed

Copyright ©2014 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail