Frontex e i pericoli per il 2015

Frontex e i pericoli per il 2015

Il sito dell'agenzia ANSA affronta la questione dell'immigrazione con un'intervista al direttore esecutivo dell'Agenzia europea preposta al controllo delle frontiere esterne Frontex Fabrice Leggeri nella quale quest'ultimo effettua una previsione per il 2015 caratterizzata da maggiori difficoltà rispetto all'anno precedente nell'ambito della lotta all'immigrazione clandestina. Fonti monitorate dall'Agenzia stimano infatti la possibilità di un esodo di migranti dalla Libia compreso tra i 500 mila e un milione di persone. Leggeri mostra cautela circa l'ipotesi di flussi migratori sotto controllo dei terroristi dell'Isis ma chiede parallelamente attenzione da parte degli Stati europei poiché questo è uno scenario che non può essere escluso per il futuro. Il direttore di Frontex chiede poi un incremento di risorse e di personale per il miglior funzionamento della sua agenzia e allo stesso tempo è convinto della necessità di cooperazione con i paesi terzi. Leggeri individua proprio in corrispondenza delle coste libiche l'area a rischio in termini di sicurezza contro i trafficanti armati.

Leggi l'intervista

Copyright ©2014 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail