Italia e Grecia maglie nere per l'occupazione dei laureati in Europa

Italia e Grecia maglie nere per l'occupazione dei laureati in Europa

I recenti dati pubblicati dall'Eurostat attestano i due paesi mediterranei all'ultimo posto in Europa per le percentuali di occupazione dei laureati (ma anche dei diplomati) a tre anni dal conseguimento del titolo di studio. Se la media europea, come riferisce l'articolo del quotidiano romano il Messaggero nella sua rubrica di Economia e Finanza, si attesta all'80 per cento (dati riferiti al 2014) in Italia essa si ferma al 52 per cento, ben lontano dal 90 per cento della Germania, dall'83 per cento britannico e dal 75 per cento della Francia. Il calo delle percentuali di impiego ha interessato quasi tutti i paesi europei (tranne la Germania che ha segnato un incremento) durante gli anni più acuti della crisi economica, 2008-2014 ma i paesi del Mediterraneo hanno segnato le perdite più forti con l'Italia ancora al primo posto con un crollo di oltre venti punti percentuali passando dal 65,2 per cento al 45 per cento. 

Leggi l'articolo

Autore: 
Redazione Osmed

Copyright ©2014 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail