Nuova strage di migranti nel canale di Sicilia

Nuova strage di migranti nel canale di Sicilia

L'inglese "The Guardian" pubblica un articolo di cronaca e analisi che prende spunto dall'ultima, in ordine di tempo, strage di migranti nelle acque del Mediterraneo tra la Sicilia e la Libia. La Guardia Costiera è riuscita a trarre un salvo 135 persone a fronte di 45 corpi recuperati in mare e di una stima imprecisata di altri dispersi. I rappresentanti di alcune ong presenti in Sicilia tra cui Medici Senza Frontiere hanno rilevato un incremento notevole di flussi dalla costa settentrionale dell'Africa verso l'Italia s partire dalla decisione assunta da molti Stati dei Balcani di chiudere le loro rispettive frontiere nel cosiddetto "corridoio balcanico". In meno di una settimana, ha stimato la Guardia Costiera italiana, sono stati messi in salvo al largo delle coste libiche circa 10 mila profughi e migranti.

Leggi l'articolo

Autore: 
Redazione Osmed

Copyright ©2014 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail