Profughi e paesi di accoglienza. Una ricerca di Amnesty International

Profughi e paesi di accoglienza. Una ricerca di Amnesty International

L'agenzia France24 pubblica un interessante resoconto della recente ricerca condotta da Amnesty International circa le intenzioni verso l'accoglienza ai profughi provenienti dalle aree di crisi, prima fra tutte la Siria. Dal cosiddetto "Refugees Welcome Index" emerge che i cittadini di Germania, Inghilterra (29 per cento) e Cina (46 per cento) si attestano come i più accoglienti, nelle intenzioni, per i migranti e profughi mentre agli ultimi posti si collocano Russia, Indonesia e Thailandia. L'Indice rappresenta dunque una disposizione, sottolinea France24, ad accogliere i profughi e in generale, a livello mondiale, la statistica riporta di un 10 per cento della popolazione disposta ad accogliere nella propria casa un rifugiato. Shalil Shetty, segretario dell'agenzia non-governativa responsabile della ricerca, ha sottolineato presentando i risultati che esiste un grande distacco tra la disponibilità degli individui e il trattamento riservato ai profughi da parte dei governi.Il primo posto della Cina, osserva France24, potrebbe essere dovuto all'utilizzo di un termine per "rifugiato" che in Cina copre sia coloro che provengono dall'estero che i migranti e profughi interni. La ricerca è stata condotta su un campione di 27 mila persone da parte di GlobeScan per conto di Amnesty International.

Leggi l'articolo

Autore: 
Redazione Osmed

Copyright ©2014 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail