Tra Unione Europea e Turchia intesa solo "sui principi"

Tra Unione Europea e Turchia intesa solo "sui principi"

L'agenzia italiana Ansa riporta in un dettagliato  articolo gli esiti dei lunghi ed estenuenti colloqui svoltisi in Turchia per cercare di trovare una soluzione efficace alla questione dei profughi che, provenienti dalla Siria, attraverso le coste turche, si imbarcano per giungere in Grecia e poi proseguire verso i paesi dell'Europa centrale e settentrionale. L'articolo sottolinea i malumori e le divisioni in seno alle varie voci europee, primo fra tutti il presidente Donald Tusk ma anche la cancelliera Angela Merkel e Francois Hollande. Il quadro che emerge è quello di un sostanziale nulla di fatto mascherato da una "intesa sui principi" che non nasconde però l'assenza di una linea comune in Europa. In particolare i paesi di Visegrad ma anche gli Stati baltici oppongono un netto rifiuto ad ogni ipotesi di distribuzione dei profughi. Ankara, invece, sembra essere il soggetto a dirigere la trattativa poiché, come noto, è in grado di controllare e gestire i flussi di profughi sul suo territorio. Anche il premier italiano Matteo Renzi si è dimostrato piuttosto cauto sugli esiti delle lunghe consultazioni. Tutto è quindi rimandato al prossimo vertice europeo del 17 e 18 marzo.

Leggi l'articolo

Autore: 
Redazione Osmed

Copyright ©2014 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail