Il Libano contemporaneo. Storia, politica, società

 

Si propone la lettura dell’interessante volume di Rosita Di Peri, ormai a quasi cinque anni dalla sua prima edizione, perchè colma una grave lacuna nella pubblicistica italiana sul Libano, sulla sua storia e sui suoi peculiari assetti socio-istituzionali. Eppure lo studio del Paese dei Cedri è molto utile, le sue vicende possono assurgere a paradigma di quelle che negli ultimi anni hanno tormentato il Nord Africa e il Medio Oriente e la comprensione delle dinamiche settarie libanesi può facilitare l’analisi delle motivazioni alla base delle gravi crisi che affliggono i Paesi con una forte eterogeneità etnico-religiosa. Il saggio ricostruisce la storia del Libano a partire dal mandato francese fino agli eventi successivi all’attacco di Israele dell’estate del 2006, con diversi cenni al periodo della dominazione ottomana, fondamentali per capire le prime ripartizioni del potere in chiave confessionale che ne caratterizzano ancora oggi l’assetto politico-istituzionale. Dal punto di vista metodologico è da mettere in luce l’ottimo compromesso raggiunto dall’autrice tra l’analisi politologica e quella storica, realizzando al tempo stesso sia uno studio delle trasformazioni del sistema politico libanese e del confessionalismo che lo ha influenzato, che una ricostruzione puntuale degli avvenimenti cruciali nella storia contemporanea del Libano. 

Casa Editrice: 
Carocci editore
ISBN: 
9788843051601
Anno: 
2013
Prezzo €: 
15,50

Copyright ©2014 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail