Power and Influence in South-Eastern Europe 16th-19th Century

Il volume raccoglie gli atti di un workshop internazionale tenutosi a Sofia nel 2010. Maria Baramova, Plamen Mitev, Ivan Parvev, curatori della raccolta, pur non inquadrando concettualmente in maniera unitaria i diversi contributi, sottolineano come il motivo centrale del workshop sia stato la volontà di superare la subordinazione della storia dell'Europa sud-orientale dalla storia europea per quanto concerne la prospettiva storica e le metodologie, aprendosi, in questo secondo ambito, a contributi provenienti dalla storia globale, comparativa e transnazionale. Il volume raccoglie 37 contributi suddivisi in 7 sezioni che affrontano argomenti come la diplomazia imperiale, e la guerra al potere imperiale, agenti e brokers del potere, riforme politiche e mobilizzazione. La maggior parte dei contributi trattano dei Balcani nel contesto storico tradizionale dell'impero ottomano e della questione orientale ma non mancano articoli e saggi che si occupano ad esempio della transizione dall'impero agli Stati nazione come ad esempio è il caso di Andreas Lyberatos che studia la dialettica tra le riforme del periodo Tanzimat e la società ottomana oppure di Manos Perakis che documenta le complesse dinamiche sociali e politiche che hanno minato il modello politico implementato dal governo ottomano nell'isola di Creta nel 1878. Una pubblicazione questa che, nel complesso, vuole presentare lo stato dell'arte di un nuovo approccio allo studio della storia dell'Europa sud-orientale attraverso numerosi e validi contributi.

Casa Editrice: 
LIT
ISBN: 
978-3-643-90331-0
Anno: 
2013
Prezzo €: 
59,50

Copyright ©2014 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail